Cantine della Campania

Sfeuditoria della Cantina Feudi San Gregorio: Nonostante Feudi San Gregorio sia un’azienda giovane, in quanto fondata nel 1986, con grande orgoglio oggi rappresenta uno dei simboli del rinascimento enologico del meridione d'Italia. La sua mission consiste nel salvaguardare la tradizione ricercandone le potenzialità in modo tale da valorizzare i vitigni del Sud Italia come: il Greco di Tufo, l'Aglianico e il Fiano di Avellino. Originariamente l’azienda possedeva circa 30 ettari di vitigni nella zona di Sorbo Serpico, luogo dove sorge la cantina stessa. Successivamente si sono aggiunti i vigneti di Tufo, Santa Paolina, Taurasi presenti sulle colline comprese fra i 350 ed i 700 metri di altitudine. Oggi l’azienda possiede oltre 300 ettari di vigneti. L’esclusivo patrimonio genetico del territorio e l’accurata gestione agronomica rispettosa degli equilibri ambientali rendono i vini della Feudi di San Gregorio unici nel loro genere. Grazie al duro lavoro ed ai meritati risultati ottenuti, nel 2004, l’azienda ha potuto inaugurare una nuova cantina volta anche ad ospitare e ad avvicinare le persone al mondo del vino.

vignetiDove si trova la Cantina Feudi San Gregorio:

La cantina sorge nell'Irpinia, regione storica dell'Appennino campano da sempre territorio vitivinicolo unico, in cui i vigneti coesistono con boschi, erbe aromatiche, alberi da frutta ed ulivi.

 

Vini della Cantina Feudi San Gregorio: la Cantina produce essenzialmente vini bianchi e rossi. In particolare, tra i vini bianchi troviamo:

  • Greco di Tufo : Cutizzi , Campanaro e Dubl Greco;
    Fiano d'Avellino : Pietra Calda, Privilegio;
    Falanghina : Serrocielo, Lacryma Christi Bianco, Albente, Dubl Falanghina.

 

Tra i vini rossi invece:

  • Aglianico dal Re, Taurasi, Piano di Montevergine, Serpico, Rubrato, Aglianico del Volture, Lacryma Christi Rosso, Trigaio e Ros'aur;
  • Patrimo, Sirica e Primitivo di Manduria.

Riconoscimenti ottenuti dalla Cantina Feudi San Gregorio: la Cantina Feudi San Gregorio ha ottenuto diversi premi prestigiosi. Nel 2002 l'Oscar del Vino Ais per il miglior produttore, in seguito nel 2003 c’è stato un riconoscimento da parte della Slow Food/Gambero Rosso come migliore etichetta (dopo il Pàtrimo nel 2001) al Greco di Tufo. Il 2004 invece ha visto il completamento dei lavori di ristrutturazione ed ampliamento della cantina. Due anni, c’è stata l’apertura del ristorante Marennà che raggiunge la stella Michelin nel 2009. Inoltre, da sempre c’è stato Gino Veronelli che ha commentato con grande passione ed entusiasmo i risultati ottenuti anno dopo anno.

Dove comprare i vini della Cantina Feudi San Gregorio --> Puoi acquistare i vini dei Feudi di San Gregorio nell'enoteca online di guida-vino.com

Cantine della Campania - Cantina Feudi San Gregorio

Storia della Cantina Marisa Cuomo:

marisa cuomo

Le Cantine Marisa Cuomo nascono nel 1980 fra viti e rocce a strapiombo sul mare di Furore. Oggi Andrea Ferraioli e Marisa Cuomo coadiuvati dall’enologo Luigi Moio e dai viticoltori dell’azienda, scelgono di puntare sulla qualità per distinguersi nel panorama dell’enologia italiana producendo vini dal sapore straordinario ed unico come il territorio della costa di Furore.

 

Dove si trova la Cantina Marisa Cuomo:vigneti a strapiombo

Quest’azienda vinicola, di proprietà di Andrea Ferraioli e Marisa Cuomo, si estende su circa 10 ettari di territorio esposto alla magica azione del sole e del mare della Costa d’Amalfi. Le viti vengono allevate prevalentemente a “pergolato” e spesso piantate sulle pareti rocciose verticali. Peculiarità di quest’azienda è la suggestiva cantina scavata nella roccia di origine dolomitico-calcarea: un luogo affascinante, fresco, umido dove il vino invecchia in barriques in legno di rovere francese.

 

Vini della Cantina Marisa Cuomo:vini cuomo

Dalle vigne di Furore nascono vini rossi e bianchi premiati dalla critica ed apprezzati in tutto il mondo. Cantine Marisa Cuomo, ogni anno, produce circa 50 mila bottiglie in un anno, di cui il 60% è costituito da vino bianco. Le uve Biancolella e Falanghina formano il “Furore Bianco”, mentre l’Aglianico e il Per ‘e Palummo il “Furore Rosso”. Questi due vini rappresentano le più importanti etichette per le Cantine Marisa Cuomo; non a caso hanno ricevuto diverse medaglie. A seguire troviamo:

  • il Furore Rosso Riserva invecchia 12 mesi in barriques nuove di rovere francese che conferiscono al vino un inconfondibile gusto morbido e ben equilibrato;
  • il Fiorduva , un bianco appartenente alla categoria “Vini Estremi” è formato da uve Ginestra, Fenile e Ripoli vinificate con una pressatura soffice e fermentate ad una temperatura di 12°C per circa tre mesi;
  • il Ravello Bianco e Rosso nascono dalle stesse uve del Furore, mentre ricalcano la tecnica di vinificazione propria del Fiorduva e del Furore Rosso Riserva. Il primo fermenta a 18˚C per circa un mese in serbatoi di acciaio inox mentre il secondo riposa in barriques nuove di rovere francese;
  • Costa d’Amalfi Rosso , Costa d'Amalfi Rosato e il Costa d'Amalfi Bianco , invece, provengono dai vitigni della zona Doc di Cetara e Raito.


Riconoscimenti:

logo cuomoGli sforzi di Marisa Cuomo e Andrea Ferraioli sono stati ripagati da importanti riconoscimenti a livello non solo nazionale ma anche internazionale. Nel 2006 hanno ottenuto l’Oscar al Fiorduva come migliore Vino Bianco; questo è indubbiamente uno dei premi più ambiti e qualificanti nel settore dell’enologia italiana, assegnato ogni anno dall’Associazione Italiana Sommelier. Questo riconoscimento ha fatto sì che il nome di Marisa Cuomo venisse aggiunto nella lista delle cantine italiane più rinomate. Fra il 2005 e il 2006 hanno ottenuto i “Tre Bicchieri” della guida I Vini d’Italia di Gambero Rosso, due medaglie d’argento per il Furore Rosso Riserva e per il Fiorduva, una medaglia d’oro a Los Angeles ed il riconoscimento “Best of Class” Award Limited Production, sempre negli USA. Inoltre, sono stati inseriti nell’Annuario dei migliori vini d’Italia di Luca Maroni e i “Cinque Grappoli” conferiti dall’AIS (Associazione Italiana Sommelier) nell’edizione di “Duemilavini”, la Guida ai Vini d’Italia. E ancora, le bottiglie della Cantina Marisa Cuomo rientrano nella Guida Oro I Vini di Veronelli e nella lista dei cento migliori vini inseriti nel Glossario di Paolo Massobrio del Club di Papillon oltre ad essere premiate con numerose medaglie d’oro alla Selezione del Sindaco delle Città del Vino.

 

Dove acquistare i vini Marisa Cuomo: puoi acquistare i vini Marisa Cuomo nell'enoteca online di guida-vino.com

Cantine della Campania - Cantina Marisa Cuomo

Storia della cantina Villa Raiano: Villa Raiano nasce nel 1996 e prende il suo nome dall'antico borgo di Serino che ha come caratteristica quella di essere stato edificato interamente sulla roccia. Questa è una cantina che possiamo definire di famiglia e l'idea di crearla ha accompagnato il fondatore fin dai banchi di scuola in quanto serbava nel proprio cuore, già da allora, una forte passione per la viticultura. Il tutto è stato comunque facilitato dalla zona in cui è cresciuto, in quanto la Campania viene definita come la culla della cultura del vino già dai tempi degli Etruschi e dei Greci, e dall'appoggio del fratello Simone e del cognato Paolo. Il loro obiettivo è quello di continuare a migliorare i vini prodotti raggiungendo la più alta qualità.

villa Raiano

Dove si trova la cantina Villa Raiano: l'azienda si trova fra le colline irpine estendendosi su una superficie di ben 17 Ha. La cantina è stata progettata e realizzata unendo alla tradizione, i più moderni criteri architettonici e tecnologici.

Vini prodotti da Villa Raiano. L'azienda e tutte le persone che lavorano al suo interno, si occupano con dedizione e passione alla cura di tutte le fasi della cantina dove vengono prodotti vini villa Raianoessenzialmente vini classici ma non solo infatti troviamo anche grappe e spumanti. Nello specifico:

  • come grappa vi è La Grappa di Greco di Tufo;
  • tra i vini troviamo: Aedon - Fiano Passito, Aglianico, Cretanera- Taurasi, Falanghina del Beneventano , Fiano di Avellino , Greco di Tufo, Orano-Rosato, Raiano-Irpinia Aglianico, Ripa Alta-Fiano ed infine il Taurasi ;
  • come spumanti ne troviamo due: Blow Spumante Fiano e il Blow Spumante Rosato.

 

Dove acquistare i vini de Villa Raiano?? ---> PUOI FARLO NELL'ENOTECA ONLINE guida-vino.com

Come contattare l'azienda:

Villa Raiano

Via Bosco Satrano, 1 - Localita Cerreto

83020 San Michele di Serino (AV) - Italy

www.villaraiano.com

Cantine della Campania - Villa Raiano

//

famigliaStoria dell'azienda Mastroberardino: La cantina Mastroberardino nasce nel 1878 per opera di Angelo Mastroberardino, Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia e bisnonno di Piero Mastroberardino, attuale Presidente dell'azienda. L'attività della famiglia Mastroberardino si snoda da Angelo al suo pronipote Piero senza soluzione di continuità: continua è stata l'opera di valorizzazione dei vini e dei vitigni del territorio, durante la quale i Mastroberardino si sono fatti pionieri della salvaguardia, della difesa e della valorizzazione di vitigni come il Fiano, il Greco e l'Aglianico anche in tempi in cui la coltivazione di questi vitigni era poco di moda e ristretta a territori circoscritti.

vigna

Dove si trova la cantina Mastroberardino: L'azienda ha sede in Campania, precisamente ad Atripalda, nell’Alta Irpinia, in provincia di Avellino. Le tenute sono dislocate nelle aree che hanno rappresentato il centro delle zone di produzione tipiche dei grandi vini di questa regione. Le visite alla cantina sono particolarmente interessanti e ambite da visitatori di ogni parte del mondo perché rappresenta una sintesi fra la tecnologia d'avanguardia nel campo enologico e l'accoglienza di una cantina secolare, di estremo interesse anche artistico : le cupole delle grotte di invecchiamento e affinamento ospitano opere di artisti come Raffaele de Rosa, Maria Micozzi e Doina Botez. L'interesse dell'azienda e della famiglia Mastroberardino per l'arte e la cultura è testimoniata anche dalla richiesta della Soprintendenza di Pompei di reimpiantare in un terreno dell'antica città di Pompei, allora adibita a vigneto, gli stessi vitigni dell'epoca romana.

un'etichetta del mitico Taurasi Riserva Radici , il vino certamente più conosciuto e pluripremiato della cantina mastroberardino

I vini dell'Azienda Mastroberardino:
Centotrenta Taurasi Riserva DOCG
Naturalis Historia Taurasi DOCG
Radici Taurasi Riserva DOCG
Radici Taurasi DOCG
Villa dei Misteri Pompeiano IGT
Novaserra Greco di Tufo DOCG botti
Radici Fiano di Avellino DOCG
More Maiorum Fiano di Avellino DOCG
More Maiorum Fiano di Avellino DOC
Morabianca Falanghina Irpinia DOC
Greco di tufo DOCG
Fiano di Avellino DOCG
Falanghina Sannio DOC
More Maiorum Fiano di Avellino DOC
Morabianca Falanghina Irpinia DOC
Greco di tufo DOCG
Fiano di Avellino DOCG
Falanghina Sannio DOC
Aglianico Campania IGT
Lacryma Christi del Vesuvio bianco DOC
Lacryma Christi del Vesuvio rosso DOC
Vignadangelo Greco di Tufo DOCG
Mastro Campania IGT bianco
Mastro Campania IGT rosso
Lacryma Christi del Vesuvio rosso DOC
Vignadangelo Greco di Tufo DOCG
Mastro Campania IGT bianco
Mastro Campania IGT rosso
Lacrimarosa Campania IGT
Melízie Irpinia Fiano Passito DOC
Grappa Novaserra Grappa Velia Soléyon
Redimore Irpinia Aglianico Doc

Dove comprare i vini Mastroberardino : puoi acquistare i vini Mastroberardino nell'enoteca online di guida-vino.com

Premi e riconoscimenti per i vini Mastroberardino : nel 2011 hanno ottenuto i Tre Bicchieri della Guida ai Vini d'Italia Gambero Rosso il Mastroberardino Taurasi DOCG Radici 2006 e il Taurasi DOCG Radici Riserva 2004. Il Taurasi Riserva DOCG Radici Mastroberardino ha ottenuto anche i Cinque Grappoli della Guida Duemilavini AIS 2011 e le Cinque Bottiglie della Guida ai Vini d'Italia L'Espresso.

Per contattare l'azienda:
Mastroberardino SPA
83042 Atripalda - Avellino (Italy)
www.mastroberardino.com

Cantine della Campania - Mastroberardino

-

Menu utente

Feed del sito

Catalogo


Tutti i prodotti


Ricerca Avanzata
Ricerca Avanzata (utilizza parametri preimpostati)
Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.

Catalogo dei vini Regione per Regione